q Modulazione di fase (PM) – Tecnologico

Modulazione di fase (PM)

Vedere anche la modulazione e la codifica a sfasamento.

La modulazione di fase (PM) è un metodo per imprimere dati su una forma d'onda a corrente alternata (AC) variando la fase istantanea dell'onda. Thisscheme può essere utilizzato con dati analogici o digitali.

Nel PM analogico, la fase dell'onda del segnale AC, chiamata anche portante, varia in modo continuo. Quindi, ci sono infiniti possibili stati di fase portante. Quando la forma d'onda in ingresso dei dati istantanei ha polarità positiva, la fase portante si sposta in una direzione; quando la forma d'onda dell'ingresso dati istantaneo ha polarità negativa, la fase della portante si sposta nella direzione opposta. In ogni istante di tempo, l'entità dello sfasamento della portante (l'angolo di fase) è direttamente proporzionale all'entità in cui l'ampiezza del segnale è positiva o negativa.

Nella PM digitale, la fase portante si sposta bruscamente, piuttosto che continuamente avanti e indietro. Il numero di possibili stati della fase portante è solitamente una potenza di 2. Se ci sono solo due possibili stati di fase, la modalità è chiamata bifasemodulazione. In modalità più complesse, possono esserci quattro, otto o più stati di fase differenti. Ciascun angolo di fase (ovvero, ogni spostamento da uno stato di fase a un altro) rappresenta uno stato dei dati di ingresso digitale specifico.

La modulazione di fase è simile in pratica alla modulazione di frequenza (FM). Quando si varia la fase istantanea di una portante, cambia anche la frequenza istantanea. Vale anche il contrario: quando la frequenza istantanea viene variata, la fase istantanea cambia. Ma PM e FM non sono esattamente equivalenti, specialmente nelle applicazioni analogiche. Quando un ricevitore FM viene utilizzato per demodulare un segnale PM, o quando un segnale FM viene intercettato da un ricevitore progettato per PM, l'audio è distorto. Questo perché la relazione tra le variazioni di fase e di frequenza non è lineare, ovvero fase e frequenza non variano in proporzione diretta.