q crittogramma – Tecnologico

crittogramma

Un crittogramma è un puzzle di parole con testo crittografato che l'utente decrittografa per rivelare un messaggio di qualche tipo. Una volta utilizzati per la sicurezza dei messaggi, i crittogrammi sono ora in genere utilizzati solo per scopi di intrattenimento su giornali e riviste. Cryptoquote e cryptoquips sono variazioni comuni che presentano citazioni.

I crittogrammi nei giornali e nelle riviste sono generalmente basati su un semplice codice di sostituzione, che spesso sostituisce ogni lettera dell'alfabeto con una diversa. La lettera A, ad esempio, potrebbe essere rappresentata dalla lettera K, mentre la lettera K è rappresentata dalla lettera R. I risolutori di puzzle utilizzano una serie di metodi per aiutarli a decrittografare i messaggi.

L'analisi della frequenza può essere applicata per annotare la frequenza con cui compaiono parole o particolari combinazioni di lettere. Insieme alla conoscenza di parole brevi comuni, queste informazioni possono fornire indizi utili. Una singola lettera di solito rappresenta "A" o "I", parole comuni di due lettere includono "if", "as" e "at" e una parola di tre lettere è abbastanza spesso "the" o "and". Se una singola lettera appare anche come inizio di una parola di tre lettere, allora quella parola ha una probabilità superiore alla media di essere "e" poiché "T" (la prima lettera in "la") non è una parola .

I modelli di lettere e parole forniscono ulteriori indizi per la crittoanalisi. Ad esempio, una parola di quattro lettere che inizia e finisce con la stessa lettera ha una possibilità superiore alla media di essere "quella". Potresti quindi notare una parola di tre lettere che inizia con le due stesse lettere, che probabilmente sarà "il" se "quello" è corretto. La scrittura a matita in ogni occorrenza di quelle lettere che possono essere indovinate fornirà al risolutore indizi sulle altre lettere e parole.

I crittogrammi hanno una lunga storia. Uno dei più noti è il codice di Cesare, che si dice sia tra i meno complicati usati dall'imperatore romano. Secondo Svetonio, che scrisse una serie di biografie di Giulio Cesare nel 121 d.C.:

"Se aveva qualcosa di confidenziale da dire, lo scriveva in cifratura, cioè cambiando così l'ordine delle lettere dell'alfabeto, che non si poteva distinguere una parola. Se qualcuno desidera decifrarle, e arrivarci il che significa che deve sostituire la quarta lettera dell'alfabeto, vale a dire D, per A, e così con le altre. "

Dai giorni di Cesare (almeno), i crittogrammi furono usati per proteggere il contenuto dei messaggi militari e personali. I crittogrammi progettati esclusivamente per scopi di intrattenimento fecero la loro comparsa nel Medioevo come passatempo intellettuale per i monaci. Più recentemente, nel 1929, è stata costituita l'American Cryptogram Association con l'obiettivo di rendere il crittogramma apprezzato dagli hobbisti con gli scacchi, nelle parole dell'ACA: "contribuendo così alla felicità dell'umanità".

Ecco un esempio di crittogramma basato su una delle nostre citazioni tecnologiche preferite:

Salutate tutti il ​​computer!